Con il suo gradevole clima, il suo accogliente e contagioso stile di vita e l’eccellente qualità delle strutture presenti in buona parte delle regioni, la Spagna è un vero paradiso per gli amanti del golf. 

Sia per professionisti che per principianti, per bambini e ragazzi che frequentano campus per imparare lo spagnolo mentre giocano, o per chi desidera ricorrere al clinic-golf, la Spagna invita a tutti a praticare questo sport, in luoghi spettacolari.

Le possibilità sono immense e si adattano a tutte le esigenze: magnifici club sul mare, altri immersi in stupendi paraggi naturali e aree montane, e persino attraenti campi in spettacolari aree urbane. 

Ma oltre a tutto questo, la Spagna ha il meraviglioso privilegio di poter offrire ai viaggiatori anche magnifiche opportunità per combinare la propria passione con la scoperta del territorio e della cultura locale, per godersi dunque emozioni uniche attraverso innumerevoli escursioni ed esperienze coinvolgenti e immersive. 

Deliziosi percorsi enogastronomici, momenti di relax nei centri termali, passeggiate nelle piazze e nelle stradine di piccoli e grandi centri per qualche ora di shopping o per curiosare respirando il vivace e conviviale stile di vita spagnolo, interessanti visite a luoghi ricchi di bellezze naturali per praticare sport acquatici lungo le coste, fiumi e laghi o per esplorare luoghi remoti dove fare trekking, speleologia, parapendio, arrampicata, kayak, passeggiate a piedi, a cavallo, in bicicletta, ecc. 

A proposito di natura, hai mai sentito parlare dei “campi da golf naturali”? 

In Spagna sono una tipologia molto nuova, e propongono una esperienza molto diversa, un’ eccellente soluzione per chi sceglie di trascorrere la vacanza in un ambiente rurale e poco affollato e non vuole rinunciare al proprio sport preferito. 

Appena si potrà viaggiare di nuovo in modo sicuro e semplice, dopo la crisi che il mondo sta vivendo come conseguenza della presenza del virus Covid19, i campi di golf naturali saranno una ottima scelta per visitare e giocare a golf in Spagna.  

Ah, e le tariffe sono davvero convenienti!

Concepiti con una chiara filosofia di sostenibilità e di rispetto dell’ ambiente, i loro percorsi sono disegnati dalla natura stessa e sfruttano i suoi elementi costitutivi, producendo cosi un’impatto minimo sul terreno. 

Vengono mantenuti tutti gli alberi e tutta la vegetazione autoctona; le irregolarità della superficie sono quelle del territorio; i green, ad esempio, non sono solo verdi ma anche di sabbia quando magari non c’è il prato naturale, e spesso seguono i sentieri agricoli; nel rough sono presenti cespugli e l’erba viene annaffiata soltanto dalla pioggia.

In Spagna, attualmente, si contano 17 campi naturali federati, e la grande parte si trova nelle regioni dell’entroterra sebbene siano presenti anche in altre zone. 

La stagione del golf in Spagna è marzo, aprile e ottobre, caratteristica che offre una eccellente opportunità per scoprirla in periodi alternativi a quelli più affollati, tipicamente estivi.

Sono a tua completa disposizione se hai bisogno di ulteriori informazioni al riguardo e sarò contenta di poterti aiutare a disegnare il tuo viaggio in Spagna se non sei un viaggiatore da “cliché” e  cerchi una esperienza davvero diversa e originale. 

post a comment